0 Elementi
Seleziona una pagina

I segreti di un buon espresso? Senza dubbio la miscela di caffè aromatica e una macchina per il caffè sempre pulita, in ordine e funzionante. E quando si tratta di macchine per il caffè da bar, questo è tanto più fondamentale: perché se tutti vogliono gustare un caffè di qualità a casa, al bar si tratta dello standard minimo. Scopriamo insieme come si pulisce la macchina del caffè da bar.

La macchina per il caffè da bar

Di macchine per il caffè oramai ve ne sono innumerevoli tipologie e modelli: dalle classiche moka e napoletana a quelle per cialde o capsule, oggi c’è solo l’imbarazzo della scelta quando si tratta di preparare un buon espresso.

Ma c’è una tipologia che le supera tutte, rendendo l’espresso la pausa di piacere che tutti noi conosciamo: è la macchina del caffè da bar, regina della bevanda più amata dagli Italiani.

Dati anche i costi elevati, questa tipologia di macchinario è utilizzata esclusivamente per scopi professionali, quindi in attività come bar, cafè e ristoranti; dall’aspetto imponente e tante diverse funzionalità, la macchina per il caffè da bar si distingue da quella casalinga principalmente per le dimensioni, in particolare quelle della caldaia, che la rendono la tecnologia perfetta per mantenere la macchina costantemente riscaldata e preparare un ottimo caffè.

Inoltre, la macchina da bar rispetto a quelle meccaniche casalinghe, presenta generalmente diversi bracci erogatori per la preparazione di caffè e cappuccini, uno o due beccucci montalatte e in alcuni casi il macinacaffè incorporato.

Come pulire la macchina per il caffè da bar: le regole

Proprio per la sua complessità a livello di componenti, la macchina per il caffè da bar necessita una pulizia e una manutenzione ben diverse dalla pulizia delle normali macchine per il caffè casalinghe. Ecco i passaggi principali per la sua pulizia.

Pulizia quotidiana

Per prima cosa è importante effettuare la pulizia della macchina per il caffè da bar quotidianamente: con la mole di caffè preparati in media in un bar ogni giorno, la pulizia a fine giornata è un must per far sì che il macchinario funzioni al meglio e a lungo. Se i caffè preparati sono davvero molti, sarebbe bene pensare a pulire la macchina almeno due volte al giorno.

Filtri, doccette, erogatori e portafiltri

Ogni giorno è bene smontare tutte le parti che vengono a contatto con il caffè e lavarle con un apposito detergente che aiuti a togliere le eventuali incrostazioni; poi sciacquarle sotto l’acqua tiepida e assicurarsi che i residui di caffè siano scomparsi prima di rimontarle.

Acqua tra un caffè e l’altro

Un altro consiglio per tenere la macchina per il caffè da bar pulita è quello di pulire il beccuccio dell’erogatore dopo ogni caffè facendo uscire un rivolo d’acqua calda dal beccuccio stesso. Questo sciacquerà il residuo e impedirà al caffè di incrostare la macchina, rendendo difficile la pulizia a fine giornata.

Pulire la lancia del montalatte

La lancia usata per montare il latte e preparare un buon cappuccino si sporca molto facilmente e a lungo andare può incrostarsi diminuendo l’erogazione, formando inoltre batteri pericolosi per la salute degli avventori. Per questo è consigliato sia pulirla con immersione in acqua e un panno dopo ogni utilizzo, sia con ripetute immersioni in acqua e detergente a fine giornata.

La pulizia della griglia

È importante anche ricordarsi di pulire al meglio la griglia sottostante i beccucci: è qui che si raccoglie la maggior parte del residuo del caffè e mantenerla bella lucida e pulita è davvero d’obbligo. Anche in questo caso sarà sufficiente detergere con un prodotto specifico e assicurarsi che non vi siano più incrostazioni.

Queste sono le operazioni di manutenzione giornaliere per pulire la macchina per il caffè da bar: la vostra macchina è ora lucida e splendente, pronta per preparare innumerevoli caffè intensi per altrettanti appassionati di caffè.

Pin It on Pinterest

0