Seleziona una pagina

    • CAFFE’


    • ORZO


    • GINSENG


    • THE


    • CAPPUCCINO


    • CIOCCOLATA


    • DECAFFEINATO


    • ARABICA GOLD


    • AVORIO


    • BIANCO


    • CREAM


    • DECAFFEINATO


    • LATTINE


    • ARABICA GOLD
      Arabica 100%


    • SILVER
      Arabica 90%


    • GREEN
      Arabica 80%


    • DECAFFEINATO

  • NON SOLO CAFFÈ
  • AREA BAR

Voglia di un buon espresso, ma evitando gli effetti collaterali quali agitazione, insonnia, tachicardia? Per fortuna esiste il caffè dec di qualità, che offre tutto il gusto e l’aroma della tazzina più famosa d’Italia con un apporto davvero minimo di caffeina. Ma senza la caffeina quali sono le proprietà del caffè decaffeinato?

Caffè decaffeinato: come si fa?

Per prima cosa non possiamo prescindere dal processo di decaffeinizzazione: lo abbiamo approfondito in un articolo precedente, ma lo riprendiamo qui per comodità. La decaffeinizzazione è un’operazione in diverse fasi che estrae la caffeina dal caffè, lasciandone una percentuale davvero minima: perché un caffè possa essere considerato e appellato “decaffeinato”, infatti, deve contenere almeno il 97% di caffeina in meno rispetto a quello normalmente in commercio. Questo significa una quantità di caffeina davvero minima; tuttavia è bene tenere a mente che anche il dec non è completamente privo della sostanza.

L’operazione di decaffeinizzazione estrae e rimuove dunque la maggior parte della caffeina. E le altre caratteristiche organolettiche? La buona notizia è che rimangono intatte: le tanto amate qualità aromatiche della varietà di caffè scelta, sia essa Arabica 100% o una miscela, possono ancora essere gustate quasi come in un caffè non decaffeinato.

Le proprietà del caffè decaffeinato

Qualità organolettiche e contenuto di caffeina a parte, la domanda sorge spontanea: cosa ne è delle proprietà del caffè, specialmente quelle benefiche? Rimangono intatte anche dopo la decaffeinizzazione? E quali sono i vantaggi rispetto al caffè normale?

Il caffè decaffeinato mantiene alcune delle proprietà positive del caffè e ne aggiunge altre, evitando gli effetti collaterali della caffeina:

Non provoca insonnia

Uno dei vantaggi primari di consumare caffè decaffeinato al posto di quello normale è il fatto che, grazie al contenuto di caffeina ridotto al minimo, non provochi agitazione o eccitazione. Questo significa avere la libertà di gustare un caffè anche dopo cena senza l’ansia di sonni agitati.

Contrasta il diabete

Il caffè decaffeinato diminuisce l’assorbimento di glucosio, dimostrandosi un buon alleato contro il diabete.

Preferibile in gravidanza

Grazie alla sua percentuale di caffeina decisamente ridotta, il caffè decaffeinato è preferibile rispetto a quello normale in caso di gravidanza e allattamento. Tuttavia, bisogna fare attenzione e limitarne il consumo comunque, poiché come detto sopra, una minima parte di caffeina è presente, e ricerche dimostrano come l’assunzione di eccitanti possa provocare problemi quando si è in stato interessante.

Caffè decaffeinato vs caffè normale

Gran parte delle proprietà benefiche che rendono il caffè una bevanda tanto amata sono connesse con la presenza di caffeina: è questa sostanza che porta con sé tutte quelle qualità eccitanti e rinvigorenti che molti di noi cercano ordinando un espresso o preparandolo in casa. Tuttavia, le proprietà del caffè decaffeinato non mancano: gustare un buon caffè, aromatico e meno aggressivo su cuore e sistema nervoso, è possibile.

Pin It on Pinterest