Seleziona una pagina

    • CAFFE’


    • ORZO


    • GINSENG


    • THE


    • CAPPUCCINO


    • CIOCCOLATA


    • DECAFFEINATO


    • ARABICA GOLD


    • AVORIO


    • BIANCO


    • CREAM


    • DECAFFEINATO


    • LATTINE


    • ARABICA GOLD
      Arabica 100%


    • SILVER
      Arabica 90%


    • GREEN
      Arabica 80%


    • DECAFFEINATO

  • NON SOLO CAFFÈ
  • AREA BAR

La storia del caffè si intreccia in maniera molto stretta con quella dell’identità culturale e sociale dei luoghi che il consumo della bevanda ha toccato nei secoli. Come accennato nel nostro articolo sul caffè tra storia e leggenda, la bevanda e il luogo del suo consumo sono stati compagni di rivoluzioni culturali, sociale e politiche e in alcuni periodi talmente radicali da essere addirittura tacciati di immoralità dalla Chiesa cattolica. Tutto questo fervore culturale e sociale avveniva nei caffè, luoghi di incontro di intellettuali, artisti e pensatori che in alcune epoche proprio da qui hanno cambiato il mondo. Affronteremo in futuro la storia internazionale, oggi limitiamoci al nostro paese con i 5 caffè letterari italiani più famosi.

Caffè letterari in Italia: ecco quelli da visitare

Così come nel resto d’Europa, anche in Italia il caffè come luogo dove consumare la bevanda e incontrare menti affini ebbe dalla fine del Settecento in poi un’importanza decisiva. Anzi, possiamo dire che l’Italia ebbe influenza anche sulla nascita dei famosi caffè letterari a Parigi, dato che il primo, chiamato “Le Procope”, fu aperto in città nel 1686 dal siciliano Francesco Procopio dei Coltelli.

In Italia la cultura dei caffè letterari arrivò nel Settecento, con l’apertura del Caffè Florian a Venezia prima e poi una fitta rete di altri luoghi analoghi in quasi ogni grande città. Molti di questi sono in attività ancora oggi, altri nacquero successivamente; quel che è certo è che si tratta di luoghi dal fascino senza tempo, nei quali ancora oggi si entra e si respirano storia e cultura.

Ecco i 5 caffè letterari italiani da non perdere.

Caffè Florian – Venezia

Il Caffè Florian a Venezia venne fondato da Floreano Francesconi nel 1720 con l’altisonante nome di “Alla Venezia trionfante”, ribattezzato poi dagli habitué “Florian” dal nome del padrone. È il caffè letterario più antico d’Italia, il primo fondato, e ancora oggi emana tutto il fascino che deve aver avuto su personaggi come Ugo Foscolo, Lord Byron, Balzac, Goethe, Stendhal, Richard Wagner, Charles Dickens e Marcel Proust.

Caffè Tommaseo – Trieste

Il Caffè Tommaseo di Trieste è tra i locali più antichi in città, attivo da prima del 1830. Le sue sale sono famose per aver ospitato intellettuali, letterati e personalità di spicco che qui si incontravano; tra i nomi più famosi: Franz Kafka, James Joyce, Italo Svevo. Il suo nome è in onore di Niccolò Tommaseo, eroe della Repubblica di San Marco.

Gran Caffè Gambrinus – Napoli

Parlando di caffè è impossibile non citare Napoli, dove la cultura dell’espresso vede alcune delle sue massime espressioni culturali, tra cui la smorfia e il caffè sospeso. E ovviamente Napoli ha il suo caffè letterario: il Gran Caffè Gambrinus venne fondato nel 1860 per divenire immediatamente uno dei luoghi di punta della vita culturale partenopea. Qui passarono nelle varie epoche personalità come Sartre, Oscar Wilde, Hemingway, Gabriele D’Annunzio e ovviamente Totò.

Caffè al Bicerin – Torino

Il Caffè al Bicerin di Torino è il luogo dove storicamente è stato inventato il famoso Bicerin piemontese, ma anche uno dei luoghi più importanti per la cultura torinese: inaugurato nel 1763 da Giuseppe Dentis, questo caffè ospitò personalità quale Giacomo Puccini, Friedrich Nietzsche, Camillo Benso di Cavour, Alexandre Dumas padre.

Gran Caffè Giubbe Rosse – Firenze

Tra i più famosi caffè letterari italiani c’è il Giubbe Rosse di Firenze: fondato nel 1897 in Piazza della Repubblica a Firenze, questo caffè deve il suo nome al colore delle uniformi scelte per i suoi camerieri, di un rosso sgargiante. Qui si riunivano i Futuristi tra cui Carrà, Marinetti, Boccioni, e successivamente letterati quali Saba, Montale, Gadda, Quasimodo.

Caffè letterari: una storia d’Italia senza fine

Questi sono solo i cinque caffè letterari italiani più famosi, ma ne esistono tanti altri: tutti da visitare per una storia d’Italia inedita e per un caffè pregiato al bancone di un luogo dal fascino senza tempo.

Pin It on Pinterest