Seleziona una pagina

    • CAFFE’


    • ORZO


    • GINSENG


    • THE


    • CAPPUCCINO


    • CIOCCOLATA


    • DECAFFEINATO


    • ARABICA GOLD


    • AVORIO


    • BIANCO


    • CREAM


    • DECAFFEINATO


    • LATTINE


    • ARABICA GOLD
      Arabica 100%


    • SILVER
      Arabica 90%


    • GREEN
      Arabica 80%


    • DECAFFEINATO

  • NON SOLO CAFFÈ
  • AREA BAR

Diffuso in Argentina e reso famoso come alternativa al caffè cubano, il caffè cortado è una bevanda che ricorda il caffè macchiato, ma con alcune differenze.

Che cos’è il cortado e dove è diffuso

Il caffè cortado è una preparazione a base di caffè che consiste in un espresso allungato con una piccola quantità di latte; in spagnolo “cortar” significa infatti “tagliare” e qui viene utilizzato nel senso di mescolare a una sostanza un’altra. Il latte viene aggiunto con lo scopo primario di ridurre l’acidità del caffè, ottenendo una bevanda morbida al palato e delicata sullo stomaco.

Come suggerisce l’origine del suo nome, il caffè cortado è una preparazione diffusa nei paesi latini e a lingua spagnola: in particolare, ha visto la sua origine in Argentina e oggi è diffuso in tutta l’America Latina, in Spagna e in Portogallo, e inoltre è molto amato a Cuba, dove spesso si trova come “cortadito“. In Argentina è presente anche nella variante chiamata “lagrima“: questa bevanda vede le dosi dei due ingredienti del cortado invertite, con un risultato simile a un latte macchiato; la lagrima, lacrima, è quella di caffè nero versata all’interno del latte.

Caffè cortado vs caffè macchiato

Ma quindi c’è differenza tra un cortado e un caffè macchiato nostrano? Leggendo gli ingredienti di questa bevanda latina verrebbe da pensare di no, ma in realtà si tratta di due preparazioni decisamente diverse: mentre il nostro amato caffè macchiato, si esso caldo o freddo, è un espresso al quale si aggiunge una quantità di latte davvero minima, una macchia appunto, nel cortado il latte è parte integrante della preparazione ed è aggiunto in quantità maggiore. Potremmo dire che un cortado è la via di mezzo tra un caffè macchiato e un latte macchiato.

La ricetta del cortado

Il cortado è molto semplice da preparare in casa poiché è veloce e necessita di pochi ingredienti che di certo avrete già a disposizione. Ecco il procedimento:

Ingredienti:

Strumenti:

  • caffettiera
  • montalatte
  • cucchiaino

Preparare il caffè con la caffettiera, utilizzando l’avvolgente Cream Moka Pasqualini. Intanto scaldare il latte e montarne una piccola parte. Versare il latte caldo in un bicchiere (di forma allungata e con il manico se se ne possiede uno), poi molto delicatamente l’espresso, infine la crema di latte. In questo modo si dovrebbero creare diversi livelli di colore, che sono una delle caratteristiche distintive del caffè cortado.

Pin It on Pinterest