0 Elementi
Seleziona una pagina

Lo sapevate che tostare il caffè a casa non solo è possibile, ma anche molto facile?

Questa pratica oggi dimenticata – a dirla tutta spesso in favore di ottimo caffè dalla tostatura impeccabile come il nostro caffè in grani Pasqualini – in passato era ampiamente diffusa nel nostro paese e permetteva a ogni famiglia di ottenere il proprio caffè tostato dai chicchi verdi per poi tramutarlo in un eccellente espresso homemade. Non molti sanno che ancora oggi è possibile effettuare la tostatura casalinga del caffè usando i semplici elettrodomestici che abbiamo in cucina, in primis il comune forno con cui cuciniamo alcuni tra i nostri piatti preferiti. Vediamo insieme come.

Perché tostare il proprio caffè in casa?

Prima di andare a fondo nei metodi di tostatura del caffè disponibili, è bene rispondere a una delle domande più comuni: data la disponibilità  sul mercato di ottimo caffè tostato, perché dovrei tostare il mio caffè in casa? La risposta è semplice e ricorda un po’ quello di cui abbiamo parlato nello scorso articolo riguardante le differenze tra il caffè macinato o in grani: per una questione di freschezza e aroma. Già, perché quando tosti il tuo caffè a casa puoi garantire che ogni tazza di espresso che prepari sia fresca e personalizzata sul tuo gusto personale. Tuttavia, spesso è un lavoro da lasciare ai professionisti del caffè, a meno di non avere molto tempo a disposizione e voglia di studiare, perché la tostatura del caffè è un processo che vuole tempo ed esperienza.

Come tostare il caffè in casa con il forno

Quando la si vede passo per passo, la tostatura casalinga del caffè è un metodo inaspettatamente davvero facile, più di quel che si potrebbe pensare.

Il primo step è la scelta del macchinario con cui tostare i propri chicchi di caffè verde. Il metodo più immediato è quello che vede l’utilizzo di un comune forno casalingo perché è possibile trovarlo in ogni cucina, ma ce ne sono altri che per esempio prevedono l’impiego di una macchina per i popcorn, o ancora macchinari specifici come il tosta caffè.

Il secondo step per la tostatura casalinga del caffè è senza dubbio procurarsi i chicchi di caffè verde: nonostante il trend della tostatura casalinga del caffè sia molto diffuso soprattutto nei paesi nordici e nel mondo anglosassone, diverse sono le soluzioni che permettono di acquistare online i propri chicchi in quantità più o meno elevate anche nel nostro paese.

Ora che abbiamo deciso di usare il forno di casa per tostare il nostro caffè e abbiamo ordinato i chicchi verdi, mancano solo due strumenti: procuratevi una teglia bucata, come quelle nelle quali si prepara la pizza, e un setaccio per aiutare i vostri chicchi durante il raffreddamento.

Procedura tostatura casalinga del caffè

Ora avete tutto, è giunto il momento di iniziare il processo vero e proprio. Ecco come fare, passo per passo:

  1. Impostare la temperatura del forno al massimo.
  2. Disporre una buona quantità di chicchi verdi di caffè sulla nostra teglia traforata, facendo attenzione che rimangano comunque su un solo strato, così che il calore li avvolga completamente.
  3. Quando il forno è arrivato alla temperatura massima (generalmente questo viene indicato dallo spegnimento della spia luminosa) inserire al suo interno, nel mezzo, la teglia con i chicchi.
  4. Osservare i chicchi con attenzione: dopo circa 5 minuti noterete come il caffè inizi ad aprirsi, a volte con un piccolo suono simile a un crack, e a cambiare colore: la tinta diventerà  sempre più scura a mano a mano che la tostatura procederà. Con l’esperienza imparerete a riconoscere il livello di tostatura e la tinta del vostro caffè preferito.
  5. Quando i chicchi di caffè hanno raggiunto la tinta desiderata è arrivato il momento di toglierli dal forno. È consigliato non far durare mai la tostatura più di 20 minuti.
  6. Versare i chicchi di caffè all’interno di un colino per il raffreddamento.

Il vostro caffè tostato in casa è ora pronto per essere macinato e gustato.

Vale la pena tostare il caffè da sé in casa?

Il procedimento è senza dubbio affascinante, ma vale davvero la pena tostare il proprio caffè in casa? La tostatura casalinga del caffè ha dei pro e dei contro ed è quindi necessario valutare a livello personale: tra i pro senza dubbio vi è la possibilità di personalizzare il proprio caffè sul proprio gusto, scegliendone il livello aromativo, e inoltre poterlo gustare sempre fresco di tostatura. I contro? Senza dubbio le tempistiche: immaginate di dover ripetere il procedimento descritto sopra ogni volta che volete preparare un espresso. A meno che non abbiate molto tempo a disposizione, di certo questa non è la soluzione ottimale. Inoltre, il reperimento di chicchi di caffè verde non è immediato, e tutto sommato il processo può finire per risultare dispendioso.

Se avete una vita impegnata difficilmente riuscirete a mettere in pratica la tostatura casalinga del caffè, ma niente paura, non è necessario rinunciare a tutto il gusto di una buona tostatura: per un aroma indimenticabile, provate il caffè Pasqualini, tostato con esperienza e tutta la passione che la nostra famiglia ha per il caffè.

Pin It on Pinterest

0