Seleziona una pagina

    • CAFFE’


    • ORZO


    • GINSENG


    • THE


    • CAPPUCCINO


    • CIOCCOLATA


    • DECAFFEINATO


    • ARABICA GOLD


    • AVORIO


    • BIANCO


    • CREAM


    • DECAFFEINATO


    • LATTINE


    • ARABICA GOLD
      Arabica 100%


    • SILVER
      Arabica 90%


    • GREEN
      Arabica 80%


    • DECAFFEINATO

  • NON SOLO CAFFÈ
  • AREA BAR

Si chiama Latte Art (qui il corso di Latte Art firmato Pasqualini), ma riguarda il cappuccino: è l’arte di creare decori sul cappuccino grazie a sapienti mosse e tecniche per presentare una bevanda non solo buona da gustare ma anche strepitosa da vedere.

Latte Art e decori su cappuccino

La ricetta la sappiamo tutti: buon caffè di qualità, latte montato ad arte e una spolverata di cacao o cannella. Certo, preparare un cappuccino così nero su bianco sembra molto facile e immediato, ma ogni buon barista vi saprà dire quanto in realtà sia complesso preparare un cappuccino perfetto che soddisfi anche i clienti più esigenti.

C’è chi però porta quest’arte al livello successivo, preparando cappuccini che sono un vero trionfo per il palato e per gli occhi. Ecco dove entra in gioco la Latte Art, l’arte che crea intricate e intriganti decorazioni sulla superficie del cappuccino, giocando con l’alternanza di caldi marroni e candidi bianchi di caffè e latte.

La storia dice che il primo cappuccino decorato sia stato servito negli anni ’80 a Seattle dal barista David Schomer; tra tutti i disegni su cappuccino, il primo è stato un cuore, diventato poi il simbolo del locale e copiato da baristi di tutto il mondo. Oggi la Latte Art è una pratica sempre più diffusa che aggiunge un tocco di classe ed eleganza a ogni cappuccino servito, e come ogni disciplina che si rispetti può vantare corsi dedicati e campionati nazionali e internazionali.

Tecniche per decorare il cappuccino

Esistono varie tecniche per preparare e servire un cappuccino decorato, ma la base è sempre la stessa: il normale cappuccino ricoperto di cremosa e candida schiuma di latte. Il segreto principale è di sicuro la qualità della schiuma: montata ad arte, deve essere creata con latte freddo sino a ottenere una crema liscia e senza bolle. Una volta che la schiuma ottenuta è quella giusta, si applicano le diverse tecniche per ottenere i tanto amati decori sul cappuccino.

Pouring

La tecnica del pouring (la cui traduzione in inglese è “versare”) è quella più diffusa e che più spesso può essere vista in azione anche al bar; consiste nel versare schiuma e caffè dosando le altezze e la quantità in modo da creare strati e linee che ricordano disegni e immagini. È proprio così che si ottiene il famoso disegno della foglia sul cappuccino, uno dei motivi più diffusi.

Etching

La tecnica dell’etching prevede l’utilizzo di speciali pennine per Latte Art contententi coloranti  o ingredienti, quali cioccolato, caramello e altri topping, per creare disegni sulla superficie del cappuccino. Grazie all’etching si possono creare decorazioni articolate e colorate, veri e proprio capolavori sulla schiuma.

3D

Negli ultimi tempi la Latte Art ha visto sviluppi sempre più interessanti e si sta affermando il trend della decorazione 3D dei cappuccini: dai personaggi kawaii ai panorami, la schiuma diventa una tela sulla quale dipingere storie da gustare.

Arte da bere

Che si tratti di disegni semplici o elaborati, i decori sul cappuccino sono un elemento che sorprende e diverte il cliente in ogni occasione: una vera e propria forma d’arte che a volte dispiace addirittura dover bere!

Pin It on Pinterest