Calcare nella macchina del caffè? Usa il decalcificante - Pasqualini Caffè

Il calcare nelle macchine del caffè può creare numerosi problemi, specialmente lentezza ed erogazione rumorosa. Come comportarsi, quindi, per ovviare a questo problema? Come eliminare i residui di calcio e magnesio così potenzialmente dannosi per il nostro elettrodomestico preferito, e tornare a gustarci un favoloso espresso quanto prima? Semplice: basta utilizzare un decalcificante.

Cosa sono i decalcificanti?

I decalcificanti sono sostanze acide che sciolgono il calcare. Più di questo, però, non sappiamo, perché la legge non obbliga i produttori a riportare l’elenco completo degli ingredienti in etichetta. Quello che sappiamo con certezza, invece, è che per ingenuità molti di noi commettono un grosso errore, cioè quello di gettare la confezione vuota nei rifiuti domestici, invece che portarla alla più vicina isola ecologica del comune. Essendo irritanti e corrosivi è molto importante ricordarsi di indossare guanti e occhiali di protezione, tenere lontano dalla portata dei bambini e fare attenzione alle superfici su cui si possono andare a depositare.

Decalcificanti: quali usare e alternative naturali

In commercio esistono diverse possibilità, per quanto riguarda i prodotti studiati per rimuovere ogni traccia di calcare dalle macchine del caffè. In genere ci si affida a prodotti studiati per lo scopo, e spesso realizzati in collaborazione con le aziende produttrici delle macchine.

È possibile anche, però, optare per delle soluzioni meno chimiche ma altrettanto efficaci. Il vincitore, fra i decalcificanti naturali? L’acido citrico.

Come eliminare il calcare dalla macchina del caffè

Il processo di decalcificazione della macchina del caffè non è nulla di complicato, e richiederà solo mezz’ora o un’ora di tempo. Ogni quanto? Almeno ogni 3 mesi, ma la frequenza può variare anche a seconda della durezza dell’acqua della tua zona.

Inizia svuotando completamente la macchina da capsule usate, nuove e acqua. Procedi poi riempiendo il serbatoio con acqua e il prodotto che hai scelto per l’operazione (che sia un decalcificante industriale o l’acido citrico) prestando grande attenzione alla diluzione consigliata nelle istruzioni. Posizionare poi un contenitore capiente sotto al beccuccio di erogazione e avviare il programma decalcificante. La tua macchina non ce l’ha? Nessun problema: ti basterà far uscire la soluzione come se preparassi il caffè, fino a che il serbatoio si sia svuotato completamente;

Concludi l’operazione riempiendo il serbatoio con acqua fresca, e azionando la macchina nuovamente, finché non si svuota.

Et voilà! La tua macchina è stata correttamente decalcificata, ed è pronta per tornare alle sue normali funzioni, al massimo della forma!