Seleziona una pagina
  • CAPSULE

    • CAFFE’


    • ORZO


    • GINSENG


    • THE


    • CAPPUCCINO


    • CIOCCOLATA


    • DECAFFEINATO

  • MACINATO

    • ARABICA GOLD


    • AVORIO


    • BIANCO


    • CREAM


    • DECAFFEINATO


    • LATTINE

  • GRANI

    • ARABICA GOLD
      Arabica 100%


    • SILVER
      Arabica 90%


    • GREEN
      Arabica 80%


    • DECAFFEINATO

  • NON SOLO CAFFÈ
  • AREA BAR

Stomaco delicato ma passione per le bevande calde dal gusto deciso? Avete mai pensato a un’alternativa saporita e aromatica, che rispetti allo stesso tempo il vostro equilibrio gastrico? Non molti sanno che, al contrario di ciò che accade con la caffeina, caffè d’orzo e gastrite sono due realtà che possono convivere: a tal proposito vi consigliamo di continuare nella lettura per approfondire l’argomento e di dare un’occhiata alle nostre capsule compatibili di Caffè d’Orzo, che racchiudono al loro interno tutto il gusto e l’aroma dell’orzo in formato compatibile con le macchine per il caffè FAP.

La caffeina, nemica di chi soffre di gastrite

Chi ama le pause caffè piene di gusto deciso ma soffre di gastrite lo sa bene: il normale espresso è da evitare in modo assoluto. Vediamo insieme perché.

La gastrite e il reflusso gastrico sono tra i disturbi più comuni e diffusi al mondo: causati dal malfunzionamento del cardias, una piegatura della mucosa situata tra stomaco ed esofago, presentano sintomi molto fastidiosi, tra cui bruciore gastrico, acidità di stomaco e dolori dietro lo sterno. Questo comune disturbo può essere evitato o comunque smorzato tenendo sotto controllo la dieta e gli alimenti ingeriti, evitando tutti quelli che rischiano di peggiorare la situazione gastrica. Tra questi c’è la caffeina, ben conosciuta per acuire i problemi allo stomaco e peggiorare il reflusso gastrico. Questa sostanza, infatti, ha tra le sue proprietà benefiche un’azione che si tramuta in difetto in caso di reflusso: quella digestiva, che se da un lato aiuta l’attività dello stomaco a fine pasto, dall’altro sollecita la quantità di acidi secreti dallo stesso, peggiorando la gastrite.

Il caffè d’orzo: una valida alternativa all’espresso

Sarà dunque chiaro come in caso di problemi gastrici sia molto meglio evitare di consumare espresso, sia a stomaco pieno che a stomaco vuoto, e sia invece consigliato cercare alternative più leggere e prive di caffeina. Una delle bevande calde più amate sostitutive del classico espresso è il caffè d’orzo: il gusto profondo e l’aroma dell’orzo tostato ben si prestano come altra opzione rispetto al caffè, di cui è un surrogato, all’interno di diete in cui la caffeina è sconsigliata o vietata. Di facile preparazione, ottenuto da orzo tostato e macinato, il caffè d’orzo fa al caso di tutti coloro che non possono assumere caffeina ma non vogliono dire di no a una colazione dall’aroma energetico o a una pausa caffè di relax e gusto.

Altre alternative sono il tè caldo o il caffè al ginseng, ma l’aromatico caffè d’orzo rimane sempre in cima alla classifica delle bevande sostitutive dell’espresso nella dieta di chi soffre di gastrite e reflusso.