Seleziona una pagina

    • CAFFE’


    • ORZO


    • GINSENG


    • THE


    • CAPPUCCINO


    • CIOCCOLATA


    • DECAFFEINATO


    • ARABICA GOLD


    • AVORIO


    • BIANCO


    • CREAM


    • DECAFFEINATO


    • LATTINE


    • ARABICA GOLD
      Arabica 100%


    • SILVER
      Arabica 90%


    • GREEN
      Arabica 80%


    • DECAFFEINATO

  • NON SOLO CAFFÈ
  • AREA BAR

Per noi italiani il caffè significa principalmente un buon espresso dall’aroma deciso, come quello che servono al bancone dei bar che scelgono il caffè Pasqualini. Tuttavia, trattandosi di una delle bevande più diffuse al mondo,le varianti nazionali sono davvero innumerevoli. Potremmo davvero dire: paese che vai, caffè che trovi. Abbiamo visto ricette da diversi paesi, oggi scopriamo insieme che cos’è e come preparare il barraquito.

Il barraquito: una bevanda originale a base di caffè

Ricordate la ricetta del caffè cortado? Ecco, per capire cosa sia il barraquito immaginate questa preparazione diffusa nei paesi latini, ma con un twist alcolico e una presentazione davvero d’effetto.

Il barraquito è una bevanda a base di caffè diffusa nelle isole Canarie, specialmente Tenerife (nel nord dell’isola è conosciuto anche come zaperoco), dal gusto e dalla preparazione davvero originali: oltre ai classici ingredienti come caffè e latte, la ricetta originale prevede infatti l’utilizzo di liquore come nell’Irish Coffee, ma con l’aggiunta di…cannella e scorza di limone.

Dalle origini un po’ oscure, che risalgono almeno a metà del XX secolo, il barraquito sembra prendere il suo nome da Barraco, il primo avventore che iniziò a chiedere questa variante del cortado al barista di un cafè di Santa Cruz, Tenerife. Nei decenni della sua diffusione, il barraquito si è diffuso prima a nell’isola stessa, poi nel resto delle Canarie, per sbarcare in qualche caso nel continente.

La ricetta originale del barraquito

Nonostante le varianti che nel tempo sono sorte in giro per le isole Canarie e l’Europa, la ricetta originale del barraquito rimane una sola, e se la seguirete con attenzione potrete gustare questa bevanda proprio come se foste in un bar di Tenerife. Eccola:

Ingredienti:

  • 1 tazzina di caffè espresso Cream Pasqualini
  • Licor 43 (Tia Maria o Cointreau in alternativa)
  • Latte condensato caldo
  • Latte
  • Crema di latte
  • Cannella
  • Scorzette di limone

Strumenti:

  • Bicchiere di vetro alto e capiente

Procedimento:

Versare il latte condensato caldo all’interno del bicchiere, e poi, esattamente in quest’ordine: il liquore, la tazzina di caffè, il latte caldo, la crema di latte da spolverare con cannella e scorzette di limone.

Il segreto per preparare un barraquito perfetto è fare attenzione mentre si versano gli ingredienti, perché meno gli strati si mescolano, più spettacolare sarà il risultato nei suoi strati variopinti.

E ora non rimane che gustare questa delizia per gli occhi e il palato!

Pin It on Pinterest